centro storico di Montemarano, Montemarano (Avellino)

La Campania è una delle regioni Italiane che offre molto a tutti coloro che la visitano. E’ la meta giusta per chi cerca una vacanza di mare ma anche per chi desidera organizzare un viaggio storico culturale.

In tutto il territorio troviamo siti archeologici, borghi suggestivi, mare cristallino e parchi. Un viaggio in Campania sarà apprezzato da tutti coloro che amano la cultura e la storia, basti pensare che vi sono resti risalenti all’epoca della dominazione romana e borbonica ma soprattutto ci sono gli scavi archeologici di Pompei. Ciò che non manca sono i borghi che conquistano tutti i visitatori. Gli amanti della natura, invece, possono organizzare lunghe passeggiate e fare trekking; tra i più apprezzati ricordiamo il Sentiero degli Dei, in Costiera Amalfitana e il Parco Nazionale del Cilento. Chi desidera la tranquillità e il relax può organizzare un soggiorno presso alcune baie della regione, una delle più belle in assoluto è la Baia di Ieranto a Punta Licosa.

In Campania, inoltre, non manca il buon cibo, la regione è riconosciuta in tutto il mondo per la pizza, ma anche per il babà e il limoncello.
Vediamo insieme quali sono i principali luoghi di interesse culturale della regione.

centro storico di Montemarano, Montemarano: descrizione

Il nucleo di origine del centro storico è quello formatosi alla ex Cattedrale ora Chiesa di Santa Maria Assunta. Ad esso si è affiancato l’alro nucleo che ha come generatrice dominante il castello-palazzo, sito sul punto più alto del centro.
Alcuni studiosi (Sena, Corcia, Della Vecchia e Romanelli) sostengono che il toponimo sia legato ad Un culto di Giove che si celebrava sul monte “mons. Amaranus”, ipotesi rafforzata dal ritrovemento nella Chiesa di Luogosano, ad opera di G. A. Cassitto, di un’iscrizione votiva dedicata a Giove Amarano, che così recita: “HERAISCUS/ECCIAENERULLAE/SER.IOVI/AMARANO/ARAMPOSVIT”. Secondo altri studiosi (Bellabona, Coleti, Ghiraldi, Giustiniani, Di Meo e D’Amato), invece, l’origine del toponimo è prediale dal latino Marius o Maria, con il suffisso aggettivale -anus.
Vi è sufficiente motivo per credere che gìà in epoca romana Montemarano fosse un agro abitato come Dimostrano alcune strutture murarie riferibili a ville rustiche, monete ed epigrafi rinvenuti nel territorio e riportate dal Mommsen Nel CIL (Corpus Inscriptionum Latinorum). Il borgo è citato per la prima volta nella Cronaca del Volturno dell’anno 795 dove si Legge che il Vescovo di Benevento, Davide, dona al monastero di S. Maria di Luogosano, la chiesa di Santa Felicita ” in tenimento di Montemarano”.
Durante la dominazione normanna il territorio fu amministrato da Landolfo, principe di Benevento, sottomessosi nel 1127 a Ruggero II.
Con l’avvento degli Angioini il feudo pevenne nellemani di Giovanni Lagonessa.
Montemarano fu sede vescovile dal 1084 al 1818, anno in cui la diocesi fu aggregata a quella di Nusco. Sulle porte di bronzo della Chiesa Metropolitana di Benevento, andate distrutte, opera realizzata tra la fine del XI e l’inizio del XII, la diocesi di Montemarano veniva rappresentata dopo quella di Avellino e Sant’Agata dei Goti e il suo Vescovo era ornato del sacro Paglio.

Indirizzo: 83040 Via Roma – Montemarano – 40.9178501 – 14.9967121

Come arrivare in Campania

La Regione Campania è situata nell’Italia Meridionale ed è bagnata dal Mar Tirreno. Il capoluogo della regione è Napoli, popolata da quasi un milione di abitanti. Le altre provincie della regione sono: Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, dove sono visibili bellezze naturali architettoniche incredibili.

Ma come si può raggiungere? Si raggiunge in auto, in treno, con l’aereo e con la nave. Vediamo quindi di seguito le diverse soluzioni.

Raggiungere la Campania in auto

La Campania si raggiunge facilmente in auto da tutta l’Italia poichè si collega all’ Autostrada A1. Le strade statali principali della regione sono: strada statale 414 di Montecalvo Irpino, strada statale 90 delle Puglie, strada statale 91 della Valle del Sele, strada statale 608 di Teano, strada statale 7 quater Via Domitiana, strada statale 145 Sorrentina, strada statale 163 Amalfitana, strada statale 268 del Vesuvio.

Raggiungere la Campania in treno

Per raggiungere la Campania con il treno è possibile scegliere tra diverse soluzioni. Innanzitutto vi è l’alta velocità ferroviaria che consente di raggiungere la città di Napoli, di Afragola, di Salerno. In poche ore si raggiunge la Campania partendo da Milano, Torino e Venezia.
In alternativa, si può partire con un treno regionale partendo da nord e dal sud Italia.

Raggiungere la Campania in aereo

L’unico aeroporto della Campania è quello di Napoli Capodichino.

Raggiungere la Campania con la nave

Numerosi sono i porti che sono presenti nella Regione Campania, il più importante di tutti è quello di Salerno. Dal porto di Napoli e Salerno partono navi che raggiungono anche altre Regioni Italiane e stati esteri.
Altri porti, invece, consentono di raggiungere le isole dell’arcipelago campano come ad esempio Ischia, Procida e Capri. Tutti i porti sono ben collegati con le stazioni ferroviarie.

Consigli di viaggio

Se hai bisogno di ricevere informazioni inerenti al tuo prossimo viaggio in Campania oppure se desideri effettuare prenotazioni di hotel, ristoranti, treni, navi e tanto altro contattaci.