Palazzo San Massimo (Salerno)

A Salerno i turisti possono visitare diversi posti in cui conoscere la storia di un’intera regione. Tra le attrazioni principali che questa città’ offre abbiamo il Palazzo San Marco, chiamato anche palazzo Maiuri. Questo edificio sorge nel centro storico di Salerno ed è a quattro livelli. Al suo interno ospita la chiesa di San Massimo.

La storia

Nella costruzione della chiesa di San Massimo ebbe un ruolo importante il principe Guaiferio. Egli costruì la chiesa vicino al a sua casa in modo che la sua famiglia poteva giungervi attraverso la porta secondaria. Tramite questa porta si giunge anche ad una stanza sotterranea dove era conservato un altare dedicato a San Bartolomeo.

All’inizio del ‘900 furono trovati nel palazzo due blocchi di marmo che originariamente erano uno solo sul quale era incisa una frase in onore a Guaiferio.

Nel corso dei secoli poi il Palazzo ha subito numerose trasformazioni architettoniche e ovviamente ne è cambiata anche la proprietà. Nel 1917 il Palazzo è passato al Signor Luigi Maiuri, di fatto oggi è anche chiamato Palazzo Maiuri, in suo onore. Nel 1985 il San Massimo è divenuto del Comune di Salerno.

Dal 2015 è abbandonato.