Chiesa di S. Lorenzo Martire, Cava de’ Tirreni (Salerno)

La Campania è una delle regioni Italiane che offre molto a tutti coloro che la visitano. E’ la meta giusta per chi cerca una vacanza di mare ma anche per chi desidera organizzare un viaggio storico culturale.

In tutto il territorio troviamo siti archeologici, borghi suggestivi, mare cristallino e parchi. Un viaggio in Campania sarà apprezzato da tutti coloro che amano la cultura e la storia, basti pensare che vi sono resti risalenti all’epoca della dominazione romana e borbonica ma soprattutto ci sono gli scavi archeologici di Pompei. Ciò che non manca sono i borghi che conquistano tutti i visitatori. Gli amanti della natura, invece, possono organizzare lunghe passeggiate e fare trekking; tra i più apprezzati ricordiamo il Sentiero degli Dei, in Costiera Amalfitana e il Parco Nazionale del Cilento. Chi desidera la tranquillità e il relax può organizzare un soggiorno presso alcune baie della regione, una delle più belle in assoluto è la Baia di Ieranto a Punta Licosa.

In Campania, inoltre, non manca il buon cibo, la regione è riconosciuta in tutto il mondo per la pizza, ma anche per il babà e il limoncello.
Vediamo insieme quali sono i principali luoghi di interesse culturale della regione.

Chiesa di S. Lorenzo Martire, Cava de’ Tirreni: descrizione

Il complesso parrocchiale di San Lorenzo Martire è un’opera di architettura contemporanea, benché di ispirazione neoromanica. Sorge nell’area sud-est del centro cittadino di Cava de’ Tirreni, al centro di un rione costituito da un impianto urbanistico antico e da una espansione moderna ormai densa e consolidata, con la presenza di pochi spazi ancora liberi, su un territorio variegato caratterizzato da zone pianeggianti, dislivelli e acclività. La chiesa, che si inserisce, come isolato a se state, nel tracciato urbano circostante, è preceduta da un sagrato piuttosto ampio, su cui prospetta con una facciata a salienti, caratterizzata da elementi neoromanici, in cemento a vista e tufo rosso. Le altre facciate e il campanile riprendono lo stesso stile e gli stessi materiali. L’interno è a pianta libera, articolata in tre navate, di cui le due laterali hanno larghezza molto ridotta e fungono da camminamenti. La navata centrale, a pianta rettangolare, confluisce, senza interposizioni, nell’area absidale trapezoidale, in fondo, dove è collocato il presbiterio. Tra le navate corre una doppia fila di pilastri dal profilo a V inclinata, che determinano una suddivisione dello spazio longitudinale in quattro campate. I pilastri per la metà inferiore sono liberi e per la metà superiore sono uniti da una muratura continua, presente anche in abside, che in alto si attacca alla copertura. Questa muratura lascia emergere i pilastri e reca bifore ad ogni campata. La copertura è a doppio spiovente intradossato con vertice centrale in asse alla navata principale; ulteriori piccoli spioventi intradossati coprono le navate laterali. I caratteri architettonici ed estetici dell’invaso spaziale sono rappresentati dalle membrature strutturali lasciate al rustico, come i pilastri, le travi ricalate inclinate e il cordolo perimetrale alla base della soffittatura della navata centrale (in cemento a vista), la muratura laterale e quella di tompagnamento (in blocchi di tufo a faccia vista), il paramento in pietra ad opus incertum della parete absdidale. L’illuminazione naturale, che proviene essenzialmente dalle bifore della parete superiore della navata centrale, è piuttosto soffusa. Il complesso architettonico comprende la chiesa, il campanile, la sacrestia, locali pertinenziali, sagrato, cripta e salone (a piano seminterrato).

Indirizzo: 84013 Via San Lorenzo – Cava de’ Tirreni – 40.7013437 – 14.7156866

Come arrivare in Campania

La Regione Campania è situata nell’Italia Meridionale ed è bagnata dal Mar Tirreno. Il capoluogo della regione è Napoli, popolata da quasi un milione di abitanti. Le altre provincie della regione sono: Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, dove sono visibili bellezze naturali architettoniche incredibili.

Ma come si può raggiungere? Si raggiunge in auto, in treno, con l’aereo e con la nave. Vediamo quindi di seguito le diverse soluzioni.

Raggiungere la Campania in auto

La Campania si raggiunge facilmente in auto da tutta l’Italia poichè si collega all’ Autostrada A1. Le strade statali principali della regione sono: strada statale 414 di Montecalvo Irpino, strada statale 90 delle Puglie, strada statale 91 della Valle del Sele, strada statale 608 di Teano, strada statale 7 quater Via Domitiana, strada statale 145 Sorrentina, strada statale 163 Amalfitana, strada statale 268 del Vesuvio.

Raggiungere la Campania in treno

Per raggiungere la Campania con il treno è possibile scegliere tra diverse soluzioni. Innanzitutto vi è l’alta velocità ferroviaria che consente di raggiungere la città di Napoli, di Afragola, di Salerno. In poche ore si raggiunge la Campania partendo da Milano, Torino e Venezia.
In alternativa, si può partire con un treno regionale partendo da nord e dal sud Italia.

Raggiungere la Campania in aereo

L’unico aeroporto della Campania è quello di Napoli Capodichino.

Raggiungere la Campania con la nave

Numerosi sono i porti che sono presenti nella Regione Campania, il più importante di tutti è quello di Salerno. Dal porto di Napoli e Salerno partono navi che raggiungono anche altre Regioni Italiane e stati esteri.
Altri porti, invece, consentono di raggiungere le isole dell’arcipelago campano come ad esempio Ischia, Procida e Capri. Tutti i porti sono ben collegati con le stazioni ferroviarie.

Consigli di viaggio

Se hai bisogno di ricevere informazioni inerenti al tuo prossimo viaggio in Campania oppure se desideri effettuare prenotazioni di hotel, ristoranti, treni, navi e tanto altro contattaci.