Chiesa di Santa Maria de Lama

Tra le più antiche chiese di Salerno, troviamo la chiesa di Santa Maria de Lama. Quest’edificio accoglie le uniche testimonianze della pittura longobarda presenti a Salerno. In questa città ci sono tante attrazioni, che rientrano tra le cose da vedere in Campania.

La storia

La chiesa, nacque come cappella privata e fu fondata tra il X e l’XI secolo, nel periodo di occupazione longobarda. Secondo alcune testimonianza si dice che era frequentata dagli amalfitani.

Originariamente, la chiesa doveva essere a pianta quadrata con ingresso verso sud. Alcuni resti dell’antica chiesa sono la cripta e gli affreschi di stampo beneventano.

Nel XIII secolo la chiesa fu sottoposta a restauro, che portò alla costruzione dell’attuale chiesa. Questa ha una facciata risolta ad ovest e non è decorata con affreschi.

Nel XVII secolo la chiesa fu restaurata ancora una volta, in stile barocco.

Nel 1991 grazie ad altri lavori di restauro la chiesa è stata riaperta dopo il terremoto del 1980 che l’aveva distrutta. Nel 1996 c’è stata la riapertura.

Nel 2013 gli affreschi della cripta apparivano ancora danneggiati.