Chiesa di San Giorgio (Salerno)

Molti sono i turisti appassionati di arte, e spesso visitando l’Italia, si chiedono cosa vedere in Campania? Questa regione per chi ama la storia dell’arte offre, ad esempio, a Salerno tantissime chiese e monumenti da non perdere. Tra i vari stili, quello che da sempre si è contraddistinto per la sua bellezza e vistosità è quello barocco. A tal proposito, la chiesa di San Giorgio è considerata la più bella chiesa barocca di Salerno, situata in via Duomo.

La storia

La chiesa di San Giorgio fa parte del complesso di San Giorgio. Fu fondata nel periodo longobardo, inizialmente come un semplice insediamento. Nel XVI secolo vennero trasferiti a San Giorgio tutte le monache benedettine di Santa Sofia, Santa Maria Maddalena e di San Michele.

Il complesso chiuse nel 1866, invece, la chiesa fu gestita dalla municipalità.

La struttura

Sulle due ali laterali alla chiesa si apre il Monastero, probabilmente di origine medievale., con tracce di età più moderna.

Inizialmente l’ingresso avveniva dalla parte occidentale.

Al periodo medioevale appartiene un pluteo di marmo che raffigura una croce inserita in un cerchio, ispirata al modello bizantino e paleocristiano.