Castello Pandone, Prata Sannita (Caserta)

La Campania è una delle regioni Italiane che offre molto a tutti coloro che la visitano. E’ la meta giusta per chi cerca una vacanza di mare ma anche per chi desidera organizzare un viaggio storico culturale.

In tutto il territorio troviamo siti archeologici, borghi suggestivi, mare cristallino e parchi. Un viaggio in Campania sarà apprezzato da tutti coloro che amano la cultura e la storia, basti pensare che vi sono resti risalenti all’epoca della dominazione romana e borbonica ma soprattutto ci sono gli scavi archeologici di Pompei. Ciò che non manca sono i borghi che conquistano tutti i visitatori. Gli amanti della natura, invece, possono organizzare lunghe passeggiate e fare trekking; tra i più apprezzati ricordiamo il Sentiero degli Dei, in Costiera Amalfitana e il Parco Nazionale del Cilento. Chi desidera la tranquillità e il relax può organizzare un soggiorno presso alcune baie della regione, una delle più belle in assoluto è la Baia di Ieranto a Punta Licosa.

In Campania, inoltre, non manca il buon cibo, la regione è riconosciuta in tutto il mondo per la pizza, ma anche per il babà e il limoncello.
Vediamo insieme quali sono i principali luoghi di interesse culturale della regione.

Castello Pandone, Prata Sannita: descrizione

Il castello di Prata Sannita sorge su un costone di roccia sfruttando le asperità naturali, e sovrasta il piccolo Borgo Medioevale in parte ancora cinto dalle mura merlate nel lato Est, verso il fiume Lete.
Il primo impianto del Castello come anche quello del Borgo risale all’epoca longobarda quando, poco prima dell’anno Mille, a seguito della distruzione di Prata Piana ad opera delle truppe saracene, nell’anno 863 gli abitanti scampati al massacro stabilirono di garantirsi un rifugio più sicuro e difendibile.
Di questa primitiva costruzione non esiste alcuna fonte figurativa; la fortificazione, consolidata in epoca normanna quasi certamente quando feudatario di Prata era Giordano, figlio di Rainulfo conte di Alife, venne successivamente ampliata e munita di torri cilindriche poste su basi tronco coniche di notevole altezza che ne rendono evidente la funzione primaria eminentemente difensiva, per volere dello stesso sovrano di Napoli Carlo I d’Angiò.
Fin dal 1271 il Castello e la Baronia erano retti da Filippo di Villacoublai il quale era contemporaneamente comandante delle ottantasei guardie volute dal Re a difesa del Castel Nuovo (Maschio Angioino) mentre se ne stava ancora terminando la costruzione a Napoli.
Nel tempo gli eventi storici, operando trasformazioni, arricchimenti e sottrazioni hanno configurato il nuovo aspetto del Castello trasformandolo da fortezza in residenza.
Le famiglie che si sono succedute nel possesso della Baronia che hanno con il loro prestigio resa nota e importante la terra di Prata furono i Capuano, i Sanframondo, i Pandone. Nella prima metà del Cinquecento il feudo venne trasferito alla Famiglia Rota e quindi, agli inizi del 1600, alla Famiglia Invitti, Principi di Conca e Marchesi di Prata che lo detennero fino al primo decennio del secolo XIX per passare poi alla Famiglia Scuncio che custodisce e amministra il Castello da oltre centocinquanta anni.

Indirizzo: Largo Portelle – Prata Sannita – 41.4317422 – 14.2025364

Come arrivare in Campania

La Regione Campania è situata nell’Italia Meridionale ed è bagnata dal Mar Tirreno. Il capoluogo della regione è Napoli, popolata da quasi un milione di abitanti. Le altre provincie della regione sono: Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, dove sono visibili bellezze naturali architettoniche incredibili.

Ma come si può raggiungere? Si raggiunge in auto, in treno, con l’aereo e con la nave. Vediamo quindi di seguito le diverse soluzioni.

Raggiungere la Campania in auto

La Campania si raggiunge facilmente in auto da tutta l’Italia poichè si collega all’ Autostrada A1. Le strade statali principali della regione sono: strada statale 414 di Montecalvo Irpino, strada statale 90 delle Puglie, strada statale 91 della Valle del Sele, strada statale 608 di Teano, strada statale 7 quater Via Domitiana, strada statale 145 Sorrentina, strada statale 163 Amalfitana, strada statale 268 del Vesuvio.

Raggiungere la Campania in treno

Per raggiungere la Campania con il treno è possibile scegliere tra diverse soluzioni. Innanzitutto vi è l’alta velocità ferroviaria che consente di raggiungere la città di Napoli, di Afragola, di Salerno. In poche ore si raggiunge la Campania partendo da Milano, Torino e Venezia.
In alternativa, si può partire con un treno regionale partendo da nord e dal sud Italia.

Raggiungere la Campania in aereo

L’unico aeroporto della Campania è quello di Napoli Capodichino.

Raggiungere la Campania con la nave

Numerosi sono i porti che sono presenti nella Regione Campania, il più importante di tutti è quello di Salerno. Dal porto di Napoli e Salerno partono navi che raggiungono anche altre Regioni Italiane e stati esteri.
Altri porti, invece, consentono di raggiungere le isole dell’arcipelago campano come ad esempio Ischia, Procida e Capri. Tutti i porti sono ben collegati con le stazioni ferroviarie.

Consigli di viaggio

Se hai bisogno di ricevere informazioni inerenti al tuo prossimo viaggio in Campania oppure se desideri effettuare prenotazioni di hotel, ristoranti, treni, navi e tanto altro contattaci.